Gestire le stringhe

Javascript trasforma dinamicamente le stringhe in oggetti. Esiste solo una proprietà, length e calcola la lunghezza della stringa.

I metodi per manipolare le stringhe sono tanti, iniziamo a vedere la sintassi:

variabile.metodo()

Analizziamo i più usati:

  • chartArt() – restituisce il carattere corrispindente all’indice numerico specificato;
  • concat() – concatena all’oggetto la stringa passata in argomento;
  • indexOf() – restituisce la posizione della prima occorrenza di uno specifico valore;
  • lastIndexof() – restituisce la posizione dell’ultima occorenza di uno specifico valore, è possibile specificare la posizione di partenza;
  • match() – effettua una ricerca attraverso l’espressione passata come parametro, restituisce i risultati sotto forma di array;
  • replace() – sostituisce la stringa passata come primo parametro con la stringa passata come secondo parametro;
  • search() – effettua una ricerca attraverso l’espressione passata come parametro, restituisce la posizione;
  • slice() – taglia la stringa  specificando il carattere di partenza e di fine;
  • split() – divide la stringa sulla base di un separatore e restituisce un array;
  • substr() – estrae una sottostringa specificando il carattere di partenza e il numero di caratteri da estrarre;
  • substring() – estrae una sottostringa specificando il carattere di partenza e il carattere finale (escluso);
  • toLowerCase() – converte in minuscolo;
  • toUpperCase() – converte in maiuscolo;
Please follow and like us:

Lascia un commento